Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Per acconsentire all'uso dei cookies e proseguire nella navigazione cliccare sul pulsante OK.

Per leggere l'informativa sulla privacy, cliccare sul pulsante INFORMATIVA e poi sul pulsante OK.

Stampa
Categoria: Normativa
Visite: 4387

Con l’approvazione della Legge 18 luglio 2003, n. 186 lo stato giuridico dei docenti di religione è cambiato. Il 70% delle cattedre disponibili è, dopo un concorso riservato, affidato ai docenti vincitori del concorso che hanno sottoscritto con l’Amministrazione un contratto di lavoro a tempo indeterminato (ruolo ordinario) mentre al restante 30% si applica la normativa precedente.